Andrea Giovenali

Andrea Giovenali
Nome
Andrea Giovenali

Mi piace definire i miei trascorsi radiofonici come “un’esperienza di periferia”… perché mentre le grandi radio nascevano nei centri delle grandi città, anche le periferie erano la culla e voce di molte realtà spontanee.

Sono nato a Milano nel 1963 sotto il segno dello Scorpione.

La mia passione per la radio nasce come incontro di quella per la musica e per l’elettronica come hobby amatoriale. La prima radio nasce in casa mia nel 1977, dalla mia stanza, e si chiamava Radio Formica (…) con un trasmettitore Amstrad da meno di 1 watt di potenza (…) che irradiava nel circondario (la frequenza era dopo i106 MHz), e un mixer “passivo” a due canali della GBC. Quando mio padre tornando a casa una sera da lavoro trovò tappezzato il condominio di fogli di pubblicità della radio, mi chiese se ero impazzito…In verità erano i primi sintomi di un interesse per la pubblicità di molti anni dopo. A Radio Formica iniziò la sua carriera radiofonica anche Stefano Gallarini (oggi a RMC), anche se lui si vergognerebbe di ricordarlo e menzionarlo…

Dal primo nucleo di amici della radio in casa, oltreché frequentatori di un oratorio alla Barona, nacque l’idea di aprire una radio presso la chiesa di San Nazario e Celso, Delta Radio Barona sui 100.4 MHz, poi diventata Radio dei Navigli sul web.

Sono stato il fondatore e “assemblatore” di questa radio. Una domenica andando alla messa, i miei genitori mi videro sul tetto della chiesa che innalzavo il traliccio insieme ad un paio di amici, senza ovviamente sicurezze di sorta.

Nata all’inizio come passatempo per tenere i giovani lontani dalle strade della periferia in anni difficili, Delta Radio Barona assunse sempre maggiore peso nelle attività della comunità, fino ad emarginare la musica e diventare emula di Novaradio o Radio A di allora…per questo la lasciai nel 1980 per unirmi a Radio Spazio Milano 102.5 MHz (sempre alla Barona) come Andrea Morelli, nella quale mi occupavo del pomeriggio musicale insieme a Maurizio Dall’ò (oggi conduttore sportivo), Umberto Fiume, Eugenio Tovini (Dance Directory), Domenico Mimmo Zingaro (regista Tv), e altri. Tra le mie attività trasmettevo al sabato le classifiche internazionali di Melody Maker.

Nelle estati del 1980 e 81 lavoro anche al Gruppo Radiofonico di Senigallia 91.6, poi confluita in Radio Velluto, che apprezzano lo stile “settentrionale” di conduzione e lo scouting musicale, fino a richiedermi nastri di mie trasmissioni che impiegavano a riempitivo…

Nel 1983 mi unisco a Radio Kelly Milano, (sebbene più importante, anche lei in estrema periferia, Cinisello Balsamo), il mio piccolo definitivo salto di carriera, nella quale trasmetto come Andrea Casali fino alla primavera dell’84, per poi interrompere per la leva, e riprendere da settembre dell’85 fino all’inizio dell’86. Nella prima fase coprivo la seconda mattina, mentre nella seconda facevo l’apertura alle 7:00, con indubbio sacrificio e chilometri, ma si sa…la passione è passione.

È a Radio Kelly che inizio ad appassionarmi di pubblicità e jingle, quello che nel 1986 mi consente di entrare nello scintillante mondo professionale della pubblicità degli anni ‘80 e lasciare definitivamente quello della radio, a cui mi dedicherò negli anni a venire da una diversa prospettiva.