Fabio Banzato

Fabio Banzato
Nome
Fabio Banzato
Anni attività
1983 - Oggi

Sono nato nel 1962
Sono sempre stato un fanatico innamorato della radio, della musica e della FM fin dagli inizi, passavo le sere con la cuffia in testa ad ascoltare Studio 105 e Radio Milano International, facevo la raccolta degli adesivi di tutte le radio.

Dopo qualche comparsata in una piccola emittente del mio paese (Emittente 102, era il 1978, San Vittore Olona), ho iniziato a fare la radio seriamente nel 1983, quando un amico mi chiamò per chiedermi se volevo provare a fare qualche ora di trasmissione a Radio Cooperativa Legnano (emittente di ispirazione cattolica “gemellata” con Radio Cooperativa di Rho). Conducevo un programma di musica a richiesta la sera. Dopo qualche mese mi chiesero se volevo condurre la classifica del sabato pomeriggio. Di giorno facevo l’orafo e tutte le sere in radio fino a mezzanotte: che periodo meraviglioso.

Poi cambio lavoro, nel 1987 arrivo in un’azienda che produce sistemi di automazione per le radio, la Cepar, faccio le installazioni in giro per l’Italia in tutte le radio, una bella esperienza formativa. Tra i clienti c’era Radio Reporter e quando scopro che il loro tecnico tuttofare, Gianni Bosio, lascia l’emittente, mi faccio avanti, porto un provino e mi presento come speaker e come tecnico. Il provino a loro non piace (soprattutto a Emilio Bianchi) ma mi prendono come tecnico, era il Maggio del 1990. Mi assumono e comincia la mia avventura, prima come fonico e tecnico bassa frequenza, poi come speaker dei notiziari, divento giornalista e responsabile della bassa frequenza della radio.

Nel 2006 lascio Reporter per Radio Number One insieme a Emilio Bianchi e mi occupo di tutta la parte tecnica del suo programma dalle 6.00 alle 9.00. È sua l’idea di farmi intervenire in voce e di fatto divento una seconda voce del programma. La cosa continua ancor oggi nel 2018…