Fabrizio Borin

Fabrizio Borin
Nome
Fabrizio Borin

Nel 1976 un gruppo di radiomatori cavalcando il mood del momento, decide di aprire una emittente radiofonica: Radio Brugherio, le prime prove di trasmissione in fm vennero fatte con un trasmettitore della potenza di 1,5 watt opportunamente modificato da Ivan Amadei (uno dei soci fondatori)…trasmettendo in continuazione un disco, giravano il circondario di Brugherio con la macchina e, dall’autoradio, ascoltavano l’emittenza per vedere fino a dove si spingesse il segnale, confortati dalla buona riuscita dell’esperimento decisero allora di fare sul serio, creando una società con sede in via Matteotti 29 a Brugherio in provincia di Milano.

7 persone: Italo Desina, Ivan Amadei, Adriano Marangoni, Armando Mellace, Lorenzo Talmesio, Orazio Marchetto, Casa’ Giovanni, una s.r.l. nella quale ognuno mise a disposizione la somma di 700.000 lire, fu cosi’ che comprarono il minimo indispensabile della tecnologia necessaria: mixer,piatti, registratori e naturalmente un trasmettitore iniziale da 40 watt, nacque cosi’ Radio Brugherio, una radio davvero unica, forse la prima ad aprirsi davvero in modo diretto con tutti gli ascoltatori rendendoli partecipi a questa magìa dell’etere che in quegli anni era davvero la grande novita’ della nostra società civile.

In questa puntata di radiofenomeni si parla con estrema naturalezza di quanto siano stati disposti a mettersi in gioco i fondatori in nome di una semplice grande passione e senza troppe velleita’ di lucro, ma anzi magari spesso rimettendoci di tasca propria, il risultato di questa esperienza radiofonica fu un vero successo di ascolti in tutta la zona di copertura della radio, di particolare interesse storico anche alcuni audio originali dell’epoca che testimoniano il carattere aperto e a volte goliardico di radio Brugherio. Buon ascolto.