Giancarla Paladini

Giancarla Paladini
Nome
Giancarla Paladini

Conduttrice radiofonica e televisiva e giornalista, ha iniziato a Radio Punto Nord nel 1976; successivamente ha lavorato a Radio Brescia (conduttrice e direttore artistico), Radio Voce (conduttrice e direttore artistico), Radio Montorfano e, dopo dieci anni in televisione per Elefante Tv, dal 2006 al 2014 presso la syndication radiofonica nazionale InBlu.

Attualmente collabora con il quotidiano Bresciaoggi e cura il suo blog giornalistico: www.giancarlapaladini.it

Ho iniziato a lavorare ancora ragazzina nelle allora neonate radio private (quelle davvero “libere”, tanto per capirci) in un caldo, e oramai lontanissimo, mese di luglio del 1976.

Il bello della radio è che ti fa crescere e così, senza mai tradire il microfono, ho iniziato a conoscere e lavorare anche con telecamere e carta stampata, a curare uffici stampa, a calcare il palcoscenico per letture di prosa, poesia e melologhi, a presentare spettacoli musicali ed eventi, a moderare incontri letterari, e molto, molto altro.

Ancora non mi sembra vero di potermi muovere da così tanto tempo fra le mie passioni: la musica, il teatro, il cinema, le arti figurative, la letteratura, le scienze (ma non la matematica!).

Mi affascina la cultura, insomma, anche se non disdegno di certo la buona cucina, l’interior design e il giardinaggio: sempre grazie al mio mestiere, ho unito l’utile al dilettevole conducendo rubriche specifiche in radio e tv (… quando ancora eravamo ancora in pochi a farlo!).

Sono curiosa del mondo e di chi lo popola e così considero gli incontri il sale del mio lavoro. Impossibile qui ricordare tutte le persone che, in questi lunghissimi anni, volati più veloci del vento, ho avuto il privilegio di avvicinare col mio lavoro: certamente da ciascuno ho preso e appreso.

Per quanto sembri il contrario, penso che una vita professionale ridotta ad una specie di lista della spesa sia mortificante per sé e pochissimo illuminante per gli altri, specie se è molto lunga, perché nei curricula si possono trovare mille cose, ma non il suono dell’anima: peccato che senza anima non si vada da nessuna parte, specie nel mio lavoro.

E pazienza se a volte sembra il contrario.

Tuttavia voglio inserire una ristretta, per quanto apparentemente ampia, lista dei protagonisti della cultura che ho avuto il privilegio di intervistare in questi anni. Scorrendola si conoscerà delle mie competenze professionali molto più di quanto potrei dire con altre parole.

Purtroppo, nell’elenco non compaiono i nomi delle migliaia di ascoltatori, telespettatori, lettori e pubblico di sala che negli anni mi hanno sempre confortata e ancora mi appoggiano con stima ed affetto.