Giuseppe Fara

Giuseppe Fara
Nome
Giuseppe Fara

Ciao a tutti.
Tutto incomicio’ quando avevo 15/16 anni: Liceo classico “Omero” alla periferia di Milano in localita’ Bruzzano.

Durante le lezioni di letteratura italiana o di inglese declami poesie, sonetti, reciti brani di teatro.

Ma perché non vai a fare l’attore? dicono i compagni di classe e poi feste, gite scolastiche, le canzoni anni’60, c’era sempre bisogno di qualcuno che facesse il guitto, l’animatore e le imitazioni. Di chi?

Soprattutto professori, sempre presi di mira, con le loro facce, tic, abitudini.. a dare voti, giudizi, a interrogarti, se sai, se non sai, hai studiato, non hai studiato…..voto 4 puoi tornare al tuo posto e poi imitare allenatori di calcio: Heriberto Herrera, Nereo Rocco “Il paron”, Oronzo Pugliese che ha ispirato Lino Banfi per fare Oronzo Lacanà ne “L’allenatore nel pallone”.

Finisce il liceo: tanti saluti, baci e abbracci e ti devi iscrivere all’università.

Il primo target é medicina pero’ poi ti rendi conto che non va bene perché nel frattempo, ti hanno accettato dopo un esame di ammissione alla Scuola d’arte drammatica “Piccolo Teatro di Milano” ricordate il film “Fame-saranno famosi?.

Le stesse emozioni, gli stessi patemi quindi cambi rotta e vai verso la…Filosofia.

E poi mentre frequenti la scuola diretta da Strehler passa qualcuno che chiede allievi attori e attrici per recitare in spot per una radio allora rivoluzionaria.. Radio Montecarlo con i suoi big Ettore Andenna, Roberto Arnaldi alias Robertino Luisella Berrino, il grandissimo Herbert Pagani e infine Noel Coutisson il creatore della radio che un giorno mi dice: Perche’ non fai il DJ? OK ma non per molto perche’ devo finire il corso triennale del “PICCOLO” e diplomarmi attore.

E cosi’ avviene. Provini e poi in compagnia col Teatro Stabile di Torino…regia di Aldo Tionfo e poi gli attori: Corrado Pani, Paola Borboni, Bosetti, Branciaroli…Poi finisce la stagione, anno1975.. torni a Milano senti la radio, ti sintonizzi su FM 101 e vai.. questa é redio (proprio cosi, all’inglese) Milano international.

Il giorno dopo bussi alla porta di un appartamento in via Locatelli e chiedi se puoi presentare alla radio…proviamo. Va bene puoi stare con noi ma non ci sono soldi. Ok ma non per molto perché il resto é …storia.

Scusate tralascio il resto della carriera professionale (altre radio : 105,Radi DJ, voce e volto della pubblicità, attore in sitcom, fiction, convention ecc.ecc.) perche’ occorrerebbe molto spazio. E allora ciao a tutti dal vostro…

Beppe Fara e alla prossima puntata….