Jody Passatutto

Jody Passatutto
Nome
Jody Passatutto

Ciao, sono Jody Passatutto classe 56 e voglio raccontarvi quello che di fantastico mi è capitato dal 1975 al 2007 prendendo a prestito parole e situazioni dello sport che amo, la Formula Uno.

Dai partiamo: dicembre 1975 il mio caro amico Enrico Porreca mi chiama e mi dice, vuoi fare un giro con la mia nuova macchina(Radio Music)? Va bene. Dai metti in moto e fatti un bel giro, esclama orgogliosamente.

L’ho preso in parola, non mi sono più fermato fino a marzo del 1977 quando, ai box, incrocio il Team Principal, Loredana Rancati, della scuderia più famosa e importante del momento (Radio 105) che mi guarda e mi chiede, vuoi correre per noi?

Ok! Sogno che diventa realtà!!! Ogni anno si andava sempre più forte e sugli spalti il
pubblico aumentava a dismisura. Che spettacolo!!!

Nel 1985, causa incidente in moto, sono obbligato ad un lungo pit stop di quasi 2 anni.

1987 lascio Rete 105 e riparto con un team minore, Punto Radio 96 di Novara. Macchina onesta ma con poca potenza.

1988 mi metto al volante di Radio Peter Flowers, aumentano cavalli e adrenalina, tanta roba credetemi!

Forse abbiamo esagerato con l’acceleratore, giù a tavoletta fino al 1990 quando il motore ci ha mollati e mestamente infiliamo la corsia dei box.

Con sorpresa noto che il mio box, il box di Radio Peter Flowers, di Lazzari, Garavelli, Bonini, Lenni, Costa, Brandi, Elena e tanti altri,
era vuoto!

Ero rimasto solo e con un nuovo sponsor…Italiavera! Scoramento e grande delusione che qualcuno, Emilio Bianchi, al box di fianco sembra cogliere.

Veloce trattativa e firma del contratto. Riparto co Radio Reporter, la radio del cuore.

Con quella macchina, dall’assetto solido e un cuore così, ho girato ininterrottamente fino ad agosto 2007 quando decisi di appendere il casco, pardon, le cuffie al chiodo.

Vi abbraccio, il vostro DJ…Jody Passatutto.