Roberto Zaino

Roberto Zaino

Roberto Zaino è stato uno dei pionieri della radiofonia privata in Italia.
Ha cominciato nel 1975 a RADIO MILANO INTERNATIONAL.

In quella sede ha ideato e condotto programmi (A spasso con Radio Milano, Blues Train, Paralipomeni per un Cammello, il Mercatino delle pulci, Rush, Art Jockey) diretto il Notiziario di Radio Milano International realizzato in collaborazione con il Corriere d’Informazione e svolto il ruolo di Responsabile della Redazione Autori.

Ha realizzato il primo quotidiano sportivo della radiofonia privata italiana (Rush) in collaborazione con Giovanni Branchini, Maurizio Mosca, Elio Corno.

Nel 1978 è allo STUDIO P3 primo centro di produzione di programmi radiofonici distribuiti in circuito nazionale.

Realizza la prima visione europea su schermo gigante di un evento (Campionati del Mondo di Calcio Argentina ‘78) al Palazzetto dello Sport di Milano per conto dell’Editore Vallardi.

Nello stesso anno è socio fondatore della Compagnia Italiana Gestione Sport, società che si occupa dello sfruttamento d’immagine dei giocatori della Nazionale Italiana di calcio.

A Fine 1979 dirige il comparto creativo di RADIO MUSIC, che diverrà poi RADIO DEEJAY.

Nel 1980 si occupa di produzioni radio televisive vivendo lunghi periodi a New York (TAL7/ BAD BOYS COMMUNICATION/ SOUND FACTORY) realizzando produzioni come autore, conduttore e giornalista.

Nel 1985 scrive, produce e conduce “LA STORIA DEL BLUES”, in 26 puntate radiofoniche andate in onda su 74 emittenti in Italia e alla Radio Svizzera Italiana.

Nel 1992 è a RADIO MONTECARLO come co – autore del ”MORNING SHOW” (anche in onda come interprete di short all’interno del programma).

Nel 1995 è a RTL 102.5 come conduttore, prima in coppia con Fausto TERENZI, poi con Fabiana VIOLA e quindi da solo, del programma “GUARDA CHE L’UNA”.

Dal 1998 al 2002 – continuando ad andare in onda su RTL 102.5 – diviene Direttore Creativo di CREAJINGLE, società che produce sound design e creatività per la radio, consulenza di marketing e realizzazione di progetti speciali per la pubblicità.

Nel 2002 concorre allo studio editoriale per il lancio di HIT CHANNELL (canale televisivo satellitare da cui poi nascerà RTL 102.5 TELEVISION).

Dal 2003 è Responsabile Artistico e co – conduttore con altri tre animatori e dj del CRAZY CLUB REVOLUTION, programma notturno leader di ascolti in Italia nella sua fascia (5 ore di diretta quotidiana, un record per network nazionali); realizza la versione radiofonica di “CAMPIONI” reality sul calcio in onda su ITALIA 1; per RTL 102.5 conduce in coppia con Vanessa INCONTRADA e i comici di ZELIG OFF il programma BESITO e con Sara VENTURA il programma DIARIO.

Dal 2004 al 2008 è Direttore dei Contenuti e Direttore dei Programmi di RTL 102.5.

Nel periodo della sua Direzione la radio scala quote di mercato sino a diventare la prima emittente radiofonica italiana secondo i dati ufficiali di AUDIRADIO.

Nel 2008 è Direttore dei Contenuti e Direttore Artistico di WORLDSPACE ITALIA, Società mista itala americana (partner: FIAT, TELECOM, BANCA INTESA, CLASS EDITORE, SIRIUS SATELLITE, WORLDSPACE USA) che lavora per lanciare la Radio satellitare in Italia e quindi in Europa.

Per questo Gruppo ha realizzato il “bouquet” del prodotto radio offerto, pensando i format. per 45 emittenti differenziate tra loro per tipologia e struttura del clock: 30 musicali, con argomenti e conduzioni (non di sola play list), 12 radio tematiche e talk, 3 radio di servizio; di tutte ha elaborato, contenuti, palinsesti, numeri zero e ipotesi di coedizione.

Ha lanciato il servizio delle radio corporate e di prodotti digitali “verticali” per conto di Class Editore, realizzando i progetti per le radio di INTESA SANPOLO, BANCO POPOLARE e BANCO POPOLARE DEL VENETO seguendone il lancio operativo; ha progettato la radio per AUTOGRILL e per BENETTON.

Nel 2010 si è occupato delle radio del SECOLO XIX: rilancia RADIO 19 mutandone il format e aumentandone gli ascolti dell’80%; In quel periodo idea e realizza RADIO 19 SOUND (radio musicale di flusso) e RADIO 19 LATINO (emittente rivolta ai cittadini latino americani residenti in Italia).

Ha scritto per Corriere d’Informazione; Guerin Sportivo; Alias (il Manifesto), Corrier Boy; Settimana Sport; Giorno & Notte.

Ha scritto i libri “Altra faccia del Mundial” con prefazione di Giovanni Arpino (F.lli Vallardi ed.); “Un mattino in quattro carte” con illustrazioni di Emanuele Luzzati (edizioni Amnesia); “La storia dell’Alessandria calcio nella storia del calcio in Italia” (edizioni WR/AMNESIA).

Ha diretto Giorno & Notte, giornale su spettacolo e tempo libero in Piemonte.

Ha fondato e diretto ALTER COMMUNICATION, società di comunicazione integrata operativa durante tutti gli anni ‘80.

Ha fondato e diretto AMNESIA, centro di arti visive specializzata in allestimenti di esposizioni e installazioni d’arte contemporanea e casa editrice di cataloghi e libri d’arte.

Con quel brand ha prodotto e realizzato mostre in Italia e in Europa, realizzando schede di presentazione delle opere esposte e cataloghi.

Con Lyda Levi ed Eugenio Carmi ha fondato nel 1983 ART MADE IN ITALY, società che firmava oggetti di uso comune e arredamento realizzati non da design ma da artisti italiani noti a livello internazionale, veicolati poi nel mondo.

Iscritto all’ordine Nazionale dei Giornalisti è autore, conduttore e sceneggiatore radio televisivo.